News
Classe 1988, da sempre appassionata di cinema e fumetti, vive a Padova dove è ritornata dopo un lungo periodo trascorso tra Roma, Dublino, Matera e Padova. Assidua frequentatrice di mercatini dell'usato e fiere del fumetto, il collezionismo è il suo hobby preferito, insieme all'amore per la scrittura. Insegna italiano e storia e geografia alle superiori e alle medie, e spesso in classe parla volentieri di Dylan Dog, piuttosto che di Gabriele D'annunzio. Un suo maestro, un tempo, la rimproverò dicendole "Fare, o non fare! Non c'è provare!", e questo è diventato, ormai, il suo motto.

Classe 1988, da sempre appassionata di cinema e fumetti, vive a Padova dove è ritornata dopo un lungo periodo trascorso tra Roma, Dublino, Matera e Padova. Assidua frequentatrice di mercatini dell'usato e fiere del fumetto, il collezionismo è il suo hobby preferito, insieme all'amore per la scrittura. Insegna italiano e storia e geografia alle superiori e alle medie, e spesso in classe parla volentieri di Dylan Dog, piuttosto che di Gabriele D'annunzio. Un suo maestro, un tempo, la rimproverò dicendole "Fare, o non fare! Non c'è provare!", e questo è diventato, ormai, il suo motto.

“Shame, shame, shame on you”.

Anche se tra voi c’è qualcuno che non è un grande fan di Game of Thrones, sicuramente ricorderete della Walk of Shame (la camminata della vergogna) compiuta da Cersey (Lena Headey) durante la quinta stagione dello show HBO. Ora, lo spot televisivo dedicato a soda stream ripropone per filo e per segno quella che è tra le scene più iconiche di tutta la serie tv de Il Trono di Spade.

Nello spot vediamo un mal capitato ragazzo in un supermercato impegnato nell’acquisto di acqua frizzante. Per tutta la durata del suo “shopping” viene inseguito da una donna velata, proprio come nella serie, che a ritmo di campanella gli urla contro “Shame, shame, shame, shame“. L’uomo esce dal supermercato e la donna non smetterà di seguirlo. Andando avanti, gli abitanti della città si riuniscono attorno al povero sfortunato. Ad un certo punto scopriamo che il protagonista doveva consegnare le bottiglie a Thor Bjornsson, che interpreta la Montagna in Game of ThronesBjornsson non è troppo soddisfatto della consegna perché le bottiglie di plastica stanno distruggendo la Terra.

Lo spot è davvero molto divertente, e ci permette di rivedere il volto de La Montagna che ormai, nello show televisivo, è sempre celato da un elmo che nasconde i suoi tratti, ormai, non più umani.

Altri articoli in News

Martin Scorsese al comando di un nuovo Show targato Netflix

Lucilla Tomassi12 aprile 2018

Call Of Duty WWII: La Macchina da Guerra arriva il 10 aprile su PS4

Francesco Damiani28 marzo 2018

Way to the Woods – il Videogame Indie ispirato allo Studio Ghibli

Carmen Graziano27 marzo 2018

Bottino Extra in Final Fantasy XV per i clienti di Twitch Prime

Carmen Graziano26 marzo 2018

Il ritorno di Mary Poppins, a Natale al cinema

ErminiaDaniela Bizzarro25 marzo 2018

13 Reason Why: la Ricerca e la Dichiarazione di Netflix

Carmen Graziano25 marzo 2018