I Medici. La nuova serie tv della Rai in onda da stasera

Anteprime
Classe 1988, da sempre appassionata di cinema e fumetti, vive a Padova dove è ritornata dopo un lungo periodo trascorso tra Roma, Dublino, Matera e Padova. Assidua frequentatrice di mercatini dell'usato e fiere del fumetto, il collezionismo è il suo hobby preferito, insieme all'amore per la scrittura. Insegna italiano e storia e geografia alle superiori e alle medie, e spesso in classe parla volentieri di Dylan Dog, piuttosto che di Gabriele D'annunzio. Un suo maestro, un tempo, la rimproverò dicendole "Fare, o non fare! Non c'è provare!", e questo è diventato, ormai, il suo motto.

Classe 1988, da sempre appassionata di cinema e fumetti, vive a Padova dove è ritornata dopo un lungo periodo trascorso tra Roma, Dublino, Matera e Padova. Assidua frequentatrice di mercatini dell'usato e fiere del fumetto, il collezionismo è il suo hobby preferito, insieme all'amore per la scrittura. Insegna italiano e storia e geografia alle superiori e alle medie, e spesso in classe parla volentieri di Dylan Dog, piuttosto che di Gabriele D'annunzio. Un suo maestro, un tempo, la rimproverò dicendole "Fare, o non fare! Non c'è provare!", e questo è diventato, ormai, il suo motto.

Questa sera su RaiUno in prima serata andrà in onda la prima puntata di una delle serie tv più attese della stagione, I Medici-Master of Florence. Questo nuovo show televisivo, in esclusiva Rai e di produzione italo-inglese (Big Light Productions, Lux Vide, Wild Bunch), si articolerà in otto puntate da cinquanta minuti ciascuna e punta a essere il campione della tv pubblica italiana, facendo sfoggio di grandi mezzi produttivi, a partire dalle riprese svolte nei veri luoghi del racconto, tra cui ovviamente Firenze, seguita da Siena, Montepulciano, Roma e Tivoli, con grande cura per le scenografie e i costumi, mettendo in chiaro fin da subito che non si tratta del prodotto preconfezionato in cui un set va bene per quindici scene diverse.

Insomma, possiamo dire che la Rai ha decisamente fatto il salto di qualità che ci aspettavamo da diversi canoni pagati a questa parte. Accantonati (per un po’) squadre di polizia e parroci in bicicletta nera che farebbe invidia a Batman, la Rai punta alla tv di qualità propria delle emittenti televisive internazionali e a pagamento, realizzando un prodotto dal respiro più ampio, che mira a celebrare la bellezza e la storia d’Italia, facendola riscoprire agli italiani stessi e conoscere all’estero.

i-medici-la-serie-con-dustin-hoffman-pronta-a-debuttare-su-rai1

Anche il cast scelto dalla produzione è stellare, ad iniziare dagli ideatori della serie Frank Spotnitz (X-Files), Nicholas Meyer (Star Trek II: L’ira di Khan), passando per il regista, Sergio Mimica-Gezzan, fino ad arrivare ai due protagonisti Richard Madden (Cosimo de’ Medici) e Dustin Hoffman (Giovanni di Bicci de’ Medici). La storia seguirà le vicende dell’ascesa della signoria medicea, concentrandosi sul personaggio di Cosimo de’ Medici, figlio di Giovanni, che dovrà prendere il posto del padre negli affari di famiglia. Siamo a Firenze, nel 1492. Giovanni de’ Medici ha trasformato la banca di famiglia in una straordinaria potenza economica, grazie anche all’accordo stretto con il Papato. Ovviamente non mancheranno intrighi di palazzo, corruzione e sotterfugi politici, conditi con qualche scena (non troppo) sexy.

Inoltre lo show risulta essere un vero e proprio spot artistico per tutto il Made in Italy, a cominciare dai costumi di scena affidati alle magiche mani dell’ Atelier Tirelli, sartoria che ha realizzato abiti di scena indimenticabili come quelli indossati da Claudia Cardinale nel Gattopardo o da Winona Ryder e Michelle Pfeiffer in L’età dell’innocenza. Senza dimenticare che per girare alcune scene è stato concesso alla produzione, per la prima volta nella storia, di girare all’interno di Palazzo Vecchio, la Basilica di San Lorenzo, Palazzo del Bargello, il Battistero e il Duomo di Firenze, ma anche Villa Adriana e Villa d’Este, il top del patrimonio artistico e architettonico italiano.

Un prodotto che speriamo non deluda le nostre aspettative, condito anche con una rockeggiante colonna sonora cantata da Skin e da Paolo Buonvino –trovate il video in calce all’articolo- che risulta essere un affascinante mix tra sonorità antiche e moderne. Tutti gli ingredienti sono presenti, rimane solo che imbandire la tavola con le migliori tovaglie che abbiamo in casa e invitare a cena la più prestigiosa famiglia di Firenze, questa sera alle 21:15.

 

 

Altri articoli in Anteprime

Luke Cage Season 2, la Recensione – NO SPOILER

Giacomo Asaro18 giugno 2018

The Rain, Anteprima – NO SPOILER

Carmen Graziano27 aprile 2018

The Alienist – la nostra Anteprima [NO SPOILER]

Armando Di Carlo16 aprile 2018

Una Serie di Sfortunati Eventi 2, Anteprima – NO SPOILER

Carmen Graziano24 marzo 2018

Rapture, la nuova serie Netflix sul mondo del rap – Anteprima (NO SPOILER)

Carmen Graziano17 marzo 2018

Marvel’s Jessica Jones Stagione 2 – Anteprima (NO SPOILER)

Riccardo Cantù28 febbraio 2018