Agent Carter: il produttore spiega perché un reboot su Netflix non funzionerebbe

News
Stefano Dell'Unto

Jose Molina, produttore di Agent Carter, è stato intervistato da Den of Geek ed ha spiegato perché un eventuale passaggio della serie su Netflix non funzionerebbe:

“Sarebbe bello pensare che Netflix, casa di molte fantastiche serie Marvel, potrebbe rilevare Agent Carter ma le loro serie fanno parte di un universo condiviso e di una linea temporale alla quale Carter non appartiene. Sul piano creativo, le serie Marvel-Netflix sono molto dark e Agent Carter non ha un DNA dark e inquietante.”

La serie tv Agent Carter è partita nel 2015 su ABC ed è stata cancellata dopo due stagioni.

Lo scorso anno, l’attrice ha spiegato: “La cancellazione è stata una scelta del network. Mi volevano in una serie mainstream (Convinction) per far alzare gli ascolti piuttosto che una serie di genere specifico. E’ stata una decisione di carattere economico e non sono stata chiamata in causa.”

“E’ stata una scelta sorprendente perché al pubblico piaceva. Ci sono state campagne online per salvare la serie. Sappiamo che Peggy ha vissuto fino a 96 anni, quindi potrei avere un lavoro per il resto della mia vita.”

Peggy Carter è interpretata da Haley Atwell ed ha esordito in Captain America: Il Primo Vendicatore nel Marvel Universe cinematografico ed è morta in Captain America: Civil War.

Fonte: Den of Geek

Altri articoli in News

Cloak & Dagger: il primo trailer della seconda stagione

Stefano Dell'Unto22 Febbraio 2019

Il Magico Mondo di Oz: la Legendary prepara la nuova serie tv

Stefano Dell'Unto22 Febbraio 2019

Halo: Otto Bathurst dirigerà la serie tv

Stefano Dell'Unto21 Febbraio 2019

Ai confini della realtà: ecco il trailer del reboot

Sara Susanna21 Febbraio 2019

The Haunting of Hill House: rinnovata per una seconda stagione, sarà antologica

Sara Susanna21 Febbraio 2019

Jane the Virgin: Sophia Bush guest star in un episodio dell’ultima stagione

Sara Susanna21 Febbraio 2019