Doctor Who: David Tennant spiega perchè la scomparsa di Rose è stata così devastante per il Dottore

News
Angelo Tartarella
Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Nato nel 1995 in Puglia, Angelo è, sin da bambino, un lettore vorace e cresce per questo appassionandosi alle storie. Crescendo, s'interessa a quelle raccontate nei film e nelle serie TV, scopre e si appassiona a quelle raccontate nei videogiochi e nei fumetti. Iniziato ai fumetti da Don Rosa ad Alan Moore, Angelo si è presto appassionato a questo mondo, nonostante lui sia principalmente un fedelissimo Disney e Marvel.

Ogni volta che David Tennant è disponibile per la stampa è ovvio che salteranno fuori delle domande a tema Doctor Who.

Mentre stava rispondendo a delle domande circa la sua esperienza da Dottore al New Orleans’ Wizard World Comic Con (dove era presente anche CinemaBlend che ha riportato la notizia) a Tennant è stato chiesto qualcosa a proposito della celebre companion Rose Tyler.

Più precisamente la domanda riguardava come secondo lui perderla nella serie avesse avuto un impatto sul Dottore. Tennant, ha fornito una spiegazione potente ma non sorprendente in cui ha spiegato come la perdita di Rose sia stata devastante ma inevitabile per il Dottore.

“Beh, era devastato. Penso che Rose lo abbia aiutato a riformarsi. Penso che Rose abbia influenzato chi è diventato quando si è rigenerato in me. Penso che la sua influenza sia stata molto formativa per il Dottore, essendo venuto da questa terribile guerra e tutte quelle straordinariamente terribili cose che ha vissuto che è nato testimoniando. E da quest lei lo ha aiutato a recuperare, lo ha aiutato a diventare l’uomo che lui ha ri-fondato.

Perderla è stato devastante, eppure, per come è andata per il Dottore, anche inevitabile. E’ parte della tragedia di quel personaggio, che ogni relazione che lui abbia formato con qualcuno che non è un Time Lord — e ovviamente non è rimasto nessuno — sia, per sua stessa natura, transitoria, perchè lui è effettivamente eternamente vicino a un essere umano, che potrebbe arrivare a cento anni, se è fortunato. Quindi quella è una delle tragedie di quel personaggio che lo rendono quasi senza tempo. Quindi sì, perdere Rose – la donna che lo ha aiutato a ricostruire chi era, e la donna di cui ha quasi osato innamorarsi, penso – è stato devastante per lui, e superarlo ha richiesto tanto tempo. E forse non l’ha mai fatto. Certamente non lo ha mai superato completamente mentre lui era me.

 I fan di Doctor Who ricorderanno sicuramente che Rose e il Dottore sono stati separati dopo che qualcosa è andato storto nel piano per fermare la guerra tra Cybermen e Daleks, con Rose che è alla fine rimasta intrappolata in un universo parallelo. Il dolore del perdere Rose quella prima volta risultò chiaro a schermo, ma è interessante sentire David Tennant spiegare le sue motivazioni secondo cui il Dottore ha provato quel dolore.
Rose e il Dottore avrebbero poi avuto un’altra avventura durante il periodo di  Tennant, ma alla fine il Dottore ha riportato Rose alla sua casa parallela con un clone metà umano di se stesso (creato dalla sua mano tagliata). Quel momento si ricollega a quanto detto da Tennant circa la tragedia continua che è legata al personaggio del Dottore.

Rose Tyler ha mostrato ai fan e al Dottore stesso che lui può innamorarsi, ma ha anche mostrato che farlo è una cattiva idea per gli umani.  David Tennant ha anche notato un grande difetto del Dottore, indicando come lui ami gli umani senza curarsi del fatto che lui è destinato a sopravvivere loro.

David Tennant ha decisamente detto alcune cose belle e sagge ma ha anche affermato che non è sicuro che il Dottore abbia mai superato la morte di Rose. Mentre potrebbe essere nel giusto da qualche punto di vista, qualcuno nel fandom di Doctor Who potrebbe voler sperare che sia in realtà accaduto, per evitare di rovinare la relazione che tanti fan hanno ormai idolatrato tra il Dottore e altri companion.

Con Jodie Whittaker come primo Dottore Donna, Doctor Who arriva alla sua undicesima stagione questo Autunno, mentre David Tennant riprenderà il suo ruolo di Kilgrave nella seconda stagione di Jessica Jones, che comincerà in America l’8 Marzo.

Fonte: Cinemablend.com

Altri articoli in News

The Witcher: la serie Netflix avrà 8 episodi e forse sarà pronta per il 2020

Armando Di Carlo22 aprile 2018

Amazon Studios annuncia Utopia e firma l’accordo con Gillian Flynn

Carmen Graziano19 aprile 2018

Netflix: Novità da Europa, Medio oriente ed Africa

Carmen Graziano19 aprile 2018

La Casa di Carta: confermata la terza stagione

Armando Di Carlo18 aprile 2018

The Big Bang Theory: Luke Skywalker sarà invitato al matrimonio di Sheldon e Amy?

Armando Di Carlo18 aprile 2018

Killing Eve: Sandra Oh nella nuove serie già cult tutta al femminile.

Armando Di Carlo13 aprile 2018